poker cards

Texas holdem poker: come smascherare un bluff

L’avversario bluffa? Scopri facilmente il suo gioco e battilo a Texas Holdem Poker

 

Poker CardsIl texas holdem poker è un gioco di carte che nasce come variante del poker tradizionale. Attualmente è il poker più gradito dai grandi giocatori internazionali, poiché rispetto alla disciplina originale conserva tutti i punti di forza, aggiungendo però una maggiore velocità di gioco, il che lo rende particolarmente adrenalinico, divertente e coinvolgente. Anche il texas holdem poker, come il poker tradizionale, non rappresenta un semplice gioco di carte, ma una contesa in cui, attorno ad un tavolo verde, va in scena una vera e propria guerra psicologica, in cui a spuntarla non è sempre il giocatore con le migliori carte in mano, ma quello che ha avuto maggiore capacità di leggere negli occhi e sui volti degli avversari le rispettive carte ed intenzioni, capendo quando osare e quando ritirarsi.

Il texas holdem poker è una disciplina estremamente psicologica. Attorno ad un tavolo verde emergono i caratteri delle persone e si stabiliscono ruoli e rapporti di forza come nella vita reale. Ci sono i giocatori più arroganti e spacconi che provano un gioco spregiudicato e offensivo; quelli invece dal carattere più timido che sono più conservativi; quelli più razionali e imperscrutabili che provano sempre a capire la mossa migliore ed adattarla a seconda degli eventi, cambiando strategia di volta in volta.

Questi sono solo tre dei possibili giocatori di poker texas che si possono trovare in una partita e l’ottimo giocatore di texas holdem poker è colui che è in grado di saper interpretare di volta in volta il carattere degli avversari che si contendono con lui la vittoria, per capire immediatamente quali sono i loro punti deboli, come trattarli a la tavolo, quale comunicazione verbale e non verbale attuare con loro. Insomma, il giocatore di poker che ambisce ad essere un campione deve scalfire la cosiddetta poker face che ogni giocatore prova a vestire quando si siede e riceve le carte al tavolo: una volta che riesce a fare ciò, nulla lo potrà fermare.

Una delle strategie tipiche del poker che possono essere smascherate se si impara a capire l’indole e la psicologia degli avversari è il bluff.

Cosa si intende per bluff?

E’ una trovata estemporanea che può dare i suoi frutti se si ha piena padronanza di se stessi, delle proprie emozioni e si è capito perfettamente l’atteggiamento dei propri avversari. Consiste nel puntare o addirittura vedere e rilanciare le puntate degli altri, pur avendo piena consapevolezza che il punteggio che si ha in mano è potenzialmente molto basso. Non si tratta di una pazzia (se usato con criterio), né tanto meno di un modo per buttare via le chips, ma è una precisa strategia per stanare alcuni avversari, farli innervosire e indurli in successivi errori.

Chi viene battuto da un bluff è come se ammettesse di essere stato sconfitto non dalle carte, ma dalla forza psicologica dell’avversario, che lo ha convinto a cedere la mano facendogli credere di avere un punteggio più alto del suo. Di solito il giocatore focoso, dopo un’onta del genere, tende a perdere la pazienza e con essa inizierà ad inanellare errori su errori fino a farsi sconfiggere rapidamente. Detto di uno dei motivi perché può essere importante sperimentare il bluff, è bene capire come smascherarlo. Occorre studiare attentamente gli avversari, perché qualsiasi modificazione del loro linguaggio del corpo è indice di un possibile bluff.

Ecco alcuni aspetti cui stare attenti:

1) Partiamo dagli occhi: ogni giocatore di poker texas si comporta sempre allo stesso modo quando ha in mano delle carte di valore medio. Di solito però quando sa di avere in mano una possibile giocata vincente (ad esempio una coppia di buon livello), oppure vuole provare un bluff, allora inizia a fissare le proprie carte e gli avversari quando tocca a loro. Questo perché intimamente sta ragionando quanto puntare senza azzardare troppo (se ha una buona mano), oppure se provare a bluffare (se non ha una mano vincente). Di solito gli occhi sbarrati e fissi indicano che il giocatore sta ragionando tra sé e sé. Se lo fa, c’è qualcosa in ballo, magari un bluff.

2) Tensione corporea: vale lo stesso discorso. Se di solito una persona è sciolta ed improvvisamente diventa tesa, sta pensando a come comportarsi con le carte che ha in mano. Nel poker texas di solito ci si irrigidisce molto se si vuole bluffare perché si sa bene che si potrebbe incappare facilmente in una sonora batosta se gli altri lo capiscono.

3) Tic ed espressioni del viso: di solito il giocatore di poker texas che ha una buona mano tende inconsciamente a rilassarsi e a sorridere. Colui che ha una mano fiacca, ma vuole tentare un bluff, diventa nervoso  quinci possono emergere tic o un volto particolarmente tirato.

4) Cambiamento del modo di puntare: mediamente il giocatore di poker ha delle strategie precise che applica a seconda delle carte che ha in mano. Se improvvisamente cambia strategia è un indice che potrebbe aver deciso di provare una giocata anomala come il bluff.

5) Controllo ossessivo delle carte: quando vengono girate le carte flop, il giocatore che sta tentando un bluff potrebbe commettere l’errore di guardare nuovamente le sue carte. Ciò perché ben sapendo che sono carte potenzialmente non vincenti ha bisogno di un pizzico di tempo in più per ragionare se la combinazione delle sue carte hole con quelle flop può dare vita ad un punteggio inaspettato, magari una scala. Chi invece è consapevole della forza del suo punteggio non riguarda le carte.

Questi sono solo alcuni spunti di riflessione per capire come smascherare un bluff a poker texas. Ogni giocatore è un soggetto a sé e come tale potrebbe presentare tutti, alcuni o nessuno dei punti appena indicati. In ogni caso sono una buona base di partenza per capire come comportarsi in caso di giocate potenzialmente anomale a texas holdem poker.

 

Smaschera i bluff anche quando giochi a poker online

Anche nei tornei virtuali si possono scoprire gli inganni. Precedentemente sono stati indicati alcune situazioni tipiche che si verificano quando un avversario di texas holdem poker sta provando ad attuare un bluff. Quando si gioca a poker online, però, non abbiamo davanti a noi gli avversari, motivo per cui gli occhi sbarrati, la tensione nei movimenti, lo sguardo tirato, il fissare le proprie carte o le chips e tutto quanto possa lasciare presagire un cambiamento del linguaggio del corpo, è precluso.

Come capire dunque se un avversario di poker online sta attuando un bluff? Come smascherare un alter ego virtuale ed indurlo in errore? Il tutto risulta essere da un certo punto di vista più difficile, da un altro più semplice. Vediamo perché. Certamente la maggiore difficoltà nello smascherare un bluff deriva mentre si gioca a poker online sta nel fatto che non si ha davanti fisicamente l’avversario. Dunque, come detto, non si riesce a leggere il linguaggio del corpo e ci si deve basare quasi esclusivamente sul comportamento medio dell’avversario al tavolo virtuale di texas hold’em.

Se un giocatore tende ad applicare più o meno la stessa strategia, oppure una serie di strategie e puntate a seconda delle carte che ha in mano, è chiaro che un comportamento anomalo (come un check inaspettato, una puntata più consistente, un rilancio mai fatto prima, ecc) possono lasciare presagire che l’avversario possa provare ad attuare un bluff. E’ sempre bene ricordare una cosa: il giocatore di poker online, ed in generale di texas holdem poker, modifica le sue abitudini di gioco generalmente in due condizioni, quando ha una mano vincente (ad esempio una coppia di assi) oppure quando sa di avere una mano non vincente ma vuole bluffare.

Sono i casi estremi che di solito modificano il comportamento di un giocatore, dunque bisogna sempre avere attenzione che quello che può sembrare un bluff potrebbe essere invece una mano realmente valida. Se la mancanza di contatto visivo rende difficile scoprire un bluff, lo stesso motivo può renderlo più facile, poiché il giocatore di poker online, più del giocatore dal vivo, tende a modificare il suo comportamento a seconda delle carte che ha in mano, perché si sente sicuro dal fatto che nessuno può osservarlo.

La frenesia, la smania, la paura, la soddisfazione e le altre emozioni, con un pizzico di attenzione, si impara a percepirle anche online e dunque a smascherare il bluff.

 

Gioca solo nei casino online sicuri e vinci a texas holdem poker

Dal tavolo verde allo schermo del computer l’emozione non varia. Per giocare a poker online è bene scegliere solo i casino online sicuri. Si tratta di quei soggetti che hanno ottenuto la certificazione da AAMS (amministrazione autonoma dei monopoli di stato) e che rispettano tutte le leggi italiane a tutela del cliente: dal pagamento delle scommesse al rispetto dei dati personali, passando per una assistenza costante e professionale per i propri iscritti.

I casino online sicuri si distinguono dalla presenza dei loghi di AAMS, gioco digitale e dalla presenza dell’autorizzazione ministeriale in ogni pagina. Solo grazie ai casino online sicuri si può giocare a texas holdem poker online con la certezza di divertirsi senza correre alcun rischio; solo i casino online sicuri solo legali e costantemente sottoposti a verifiche dalle autorità. Essi dunque rappresentano la prima scelta giusta per sfogare la propria passione per il texas holdem poker in tutta serenità.

Inizia subito a giocare a poker su Paddy Power.

Rispondi